Stampa la pagina
banner
Il conto del Melograno
Centro Congressi
Carta BCC
 
24/12/2011
Due cucine per la Caritas

La Banca di Credito Cooperativo di Cittanova ha donato, nell'ambito delle attività sociali dell'ente, due cucine - fornite di tutti gli accessori per la preparazione e la conservazione dei pasti alle due Caritas parrocchiali locali: la Caritas Maria Santissima del Rosario e la Caritas San Girolamo.

L'iniziativa, già di per sé importante per il segnale che lancia, è però connotata da una particolarità che la rende ancor più significativa: i soldi per l'acquisto delle due cucine sono arrivati dal contributo dei bambini delle scuole elementari “Diomede Marvasi” di Cittanova.

Ogni anno la Bcc, nel periodo precedente le festività natalizie, era solita donare a tutti gli studenti dell'istituto una tipica calza dell'Epifania piena di dolci. Quest'anno, viste anche le contingenze economiche che stanno mettendo in ansia tante famiglie italiane, la Banca cittanovese ha voluto dare un segnale forte sul tema, coinvolgendo significativamente i piccoli studenti della scuola Marvasi. Nella mattinata di ieri, in un atrio scolastico gremito di bimbi in grembiule blu, le alte cariche dell'istituto di credito e i responsabili delle due Caritas si sono incontrati per formalizzare la donazione.

La direttrice Angela Colella, che ha portato i saluti degli alunni e del corpo docente, ha introdotto le personalità intervenute all'evento: il Presidente del consiglio di amministrazione della Bcc di Cittanova, Francesco Morano, il Presidente del collegio sindacale Antonino Muratori Spagnuolo, i consiglieri Antonio Giovinazzo e Rosario Casella. A ricevere “il dono” natalizio erano presenti Ettore Russo, presidente della Caritas Parrocchia del Rosario, e Don Giuseppe Borelli, per la Parrocchia San Girolamo.

La direttrice Angela Colella, rivolgendosi ai bimbi, ha voluto sottolineare l'importanza del gesto: «per il segnale che restituisce alle famiglie e alla intera comunità». Il Presidente del consiglio di amministrazione della Bcc, Francesco Morano, ha poi spiegato i motivi dell'iniziativa: «In occasione delle festività natalizie, il CdA dell'istituto, come di consuetudine, delibera una somma di danaro da destinare a finalità sociali. In questo ambito era inserita la cosiddetta “calza della befana” che ormai da alcuni anni era destinata ai bambini delle scuole elementari.

Unitariamente, all'interno del Consiglio - ha proseguito Morano - è venuta fuori l'idea di coinvolgere i bambini in una iniziativa che è stata accolta favorevolmente dalla Direttrice della scuola elementare, dottoressa Colella, e dai suoi collaboratori. I bambini, dal canto loro, con entusiasmo e con gesto di grande sensibilità, hanno rinunciato al dono Natalizio e la somma risparmiata è stata utilizzata per finalità sociali».

«Peraltro l'iniziativa - ha poi concluso - si allaccia, indirettamente, al progetto di buona educazione alimentare già svolto con successo dalla direzione didattica e teso a far acquisire buone regole di alimentazione ai più piccoli».


Da "Il Quotidiano della Calabria" del 23/12/2011

piedino
Privacy | Cookie Policy | Copyright BCC DI CITTANOVA SCRL - Via T.Campanella, 1
89022 - Cittanova (RC) / P. IVA 00087180808